La leggenda dei moschettieri del tennis
La leggenda dei moschettieri del tennis
  • Pagine: 246
  • Formato: 145 X 210
  • Prezzo: 18,00
  • Anno: 2016
  • ISBN-13: 9788897173618
  • Pagine: 246
  • Formato: 145 X 210
  • Prezzo: 18,00
  • Anno: 2016
  • ISBN-13: 9788897173618

" La leggenda dei moschettieri del tennis "

Autore: Gilles Lambert con François Prasteau

Trama

Per sei anni, dal 1927 al 1933 il tennis francese è stato il migliore al mondo con Borotra, Cochet, Lacoste e Brugnon, definiti i 4 Moschettieri. Gilles Lambert ci racconta quegli anni d'oro. I leggendari Quattro Moschettieri: Jean Borotra, Jacques Brugnon, Henri Cochet e René Lacoste vinsero 20 Slam in singolo e 23 in doppio. Per sostenerli la Federazione francese costruì quello che sarebbe poi diventato lo stadio Roland Garros e dedicò loro la Coppa più importante che ci si possa contendere in Francia, la Coupe des Mousquetaires.
Traduzione a cura di: Giusi Valent e Filippo Schiavo

Acquista on-line

La leggenda dei moschettieri del tennis
La leggenda dei moschettieri del tennis
  • Pagine: 246
  • Formato: 145 X 210
  • Prezzo: 18,00
  • Anno: 2016
  • ISBN-13: 9788897173618
  • Pagine: 246
  • Formato: 145 X 210
  • Prezzo: 18,00
  • Anno: 2016
  • ISBN-13: 9788897173618

Curiosità sull'autore

René Lacoste. Formò insieme a Jacques Brugnon, Henri Cochet e Jean Borotra la formidabile squadra dei "quattro moschettieri", che strappò la Coppa Davis agli statunitensi nel 1927 e la vinse per sei stagioni consecutive, fino al 1932.[4] Di questi quattro, Lacoste era il più giovane ma probabilmente il più abile a rete data l'eleganza del suo gioco. Anche nel singolo Lacoste ottenne grandi risultati: grazie alla sua brillante tattica, ai suoi colpi sopraffini da fondo campo e il suo rovescio perfetto vinse due volte il torneo di Wimbledon (nel 1925 e nel 1928), tre volte il Roland Garros (1925, 1927 e 1929) e due edizioni del US Open (1926 e 1928). Partecipò, seppur in maniera meno fondamentale, alle vittorie in Coppa Davis della Francia nel 1931 e nel 1932. L'anno successivo si ritirò dal professionismo per fondare con l'amico e collega André Gillier una linea di abbigliamento sportivo che porta ancor oggi il suo nome. Grazie ai suoi allenamenti scrupolosi e alla strategia accurata con la quale affrontava ogni avversario, Lacoste è entrato di diritto nella International Tennis Hall of Fame nel 1976.[5] Un bel tributo al gruppo dei Moschettieri è situato a Newport, Rhode Island.